Archivio Federmezzadri

foto archivio mezzadri sito

Inventario dell’archivio della Federmezzadri della provincia di Pistoia

1941-1978

L’Archivio Storico della CGIL di Pistoia, con tutti i contenuti della Camera del Lavoro Territoriale e delle Federazioni di Categoria, è stato dichiarato “ di interesse storico particolarmente importante” con Decreto N. 657/2010 del 9 dicembre 2010 dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana, Soprintendenza Archivistica per la Toscana, e sottoposto a tutte le disposizioni di tutela previste dal Decreto Legislativo 42/2004 e ss.mm.ii.

L’Archivio della Federmezzadri è composto da 58 buste per complessivi 7,50 metri lineari a cui fanno riferimento 807 Fascicoli, che coprono l’arco cronologico dal 1941 al 1978. Le buste sono in buono stato di conservazione e già parzialmente ordinate dall’ente produttore in epoca coeva alla costituzione della documentazione. Non esisteva nessun catalogo, inventario o repertorio. L’individuazione delle buste è avvenuta riferendosi alla dizione “Federmezzadri” oppure “Mezzadri” riportata sulle costole delle buste stesse ed apposta all’epoca della loro creazione. Le buste non erano ordinate numericamente ma divise in maniera cronologica e per temi. Le buste erano conservate all’interno di un magazzino, insieme ad altri materiali di archivio, sito nella Camera del Lavoro di Pistoia. Dal momento che la loro proprietà è passata alla Fondazione sono state ricollocate in una scaffalatura indipendente, in attesa di essere collocate e conservate in spazi ad esse dedicati all’interno della Biblioteca e dell’Archivio storico della FVL.

La documentazione è qui disponibile per la consultazione on line. Presso la Fondazione Valore Lavoro è possibile navigare l’archivio da un apposito access point informatico.

Inventario archivio Federmezzadri

Lista unità archivio Federmezzadri

Struttura archivio Federmezzadri

La Federazione Nazionale Coloni e Mezzadri, meglio nota come Federmezzadri, fu costituita a Pistoia nel 1947 ed affiliata alla Confederazione Nazionale dei Lavoratori della Terra (Confederterra), comprendente al suo interno anche il Sindacato dei Braccianti e Salariati Agricoli (Federbraccianti), il Sindacato dei Tecnici e Impiegati Agricoli e l’Associazione dei Coltivatori Diretti. Nel pistoiese a questa ripartizione si aggiunse la presenza di un Sindacato provinciale degli Operai Ortovivaisti. La Confederterra fu costituita nel 1946 in sostituzione della precedente Federazione Italiana dei Lavoratori della Terra (Federterra) nata a Pistoia nel 1945. L’Archivio Federmezzadri di Pistoia conserva materiali ascrivibili all’organizzazione per Leghe parrocchiali o comunali dei mezzadri e dei coloni antecedenti alla data di costituzione formale della Federmezzadri nazionale, cioè a partire dal 1945. E’ anche presente documentazione originale del periodo fascista che fa retrodatare l’archivio al 1941. L’importanza della presenza mezzadrile nel territorio pistoiese può essere già rilevata dall’organizzazione stessa dell’archivio Confederterra, che non ha buste così intitolate, mentre le prime buste intitolate alla Federbraccianti iniziano ad apparire a partire dagli anni ’70 del secolo scorso, cioè dagli anni conclusivi dell’esperienza della storia della mezzadria e della Federmezzadri, nonostante il territorio non fosse privo di fenomeni riconducibili al salariato agricolo come i pigionali, specie per quanto attiene le aree di montagna. In pratica la Federmezzadri si sovrappone per tutto il periodo alla Confederterra.

L’inventario si divide in 12 Serie, 6 delle quali comprendono delle Sottoserie:

Serie Congressi comprendente 2 Sottoserie

Serie Corrispondenze comprende 22 Sottoserie

Serie Organizzazione comprende 10 Sottoserie

Serie Stampa e propaganda comprende 4 Sottoserie

Serie Vertenze comprende 1 Sottoserie

Serie Attività collaterali comprende 1 Sottoserie

Serie e Sottoserie sono state individuate tenendo di conto dell’organizzazione originale dell’archivio.

L’archivio inizia a conservare documentazione completa e coerente su tutte le attività della Federmezzadri a partire dal 1949. Per tutti gli anni ’50 e ’60 conserva questo carattere, che inizia a venir meno a partire dagli anni ’70 in conseguenza del diminuito peso della mezzadria, in via di estinzione. Gli ultimi anni sono costituiti in gran parte di materiale amministrativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*