Entrare al lavoro: formazione e reclutamento nella storia italiana – Seminario Società italiana di storia del lavoro

Segnaliamo il primo seminario nazionale della Società Italia di Storia del Lavoro, Firenze 3 giugno 2013, ore 10.15 – 16.30
In collaborazione con la Camera del Lavoro di Firenze in occasione dei 120 anni dalla fondazione.

Vai al sito della SISLAV e leggi gli abstract degli interventi

sislavL’accesso al lavoro occupa una posizione di rilievo tra le preoccupazioni attuali della società italiana: oggi assumono un significato pressante le domande relative ai canali attraverso cui trovare un impiego o al percorso di formazione da intraprendere. Si diffonde sempre di più la convinzione che solo canali informali (capitale sociale, forme di scambio interpersonale, reti familiari di conoscenza, informazioni “ufficiose”) decidano della possibilità o meno di ottenere un lavoro.

Da una prospettiva storica, il problema della formazione professionale e del reclutamento è stato presente nel corso del tempo in maniera costante, per ogni tipo di lavoro: sia nei passaggi da non-lavoro/inoccupazione a lavoro, che in quelli da un impiego a un altro, è necessario che si verifichino alcuni fatti per consentire a un aspirante lavoratore di venire in contatto con una possibilità di impiego e di accedervi. Eppure i canali attraverso i quali si è verificato nel tempo l’incontro tra lavoratori e datori di lavoro, così come le modalità con cui si è compiuta la formazione preparatoria al lavoro, rimangono degli ambiti della conoscenza storica molto poco battuti, quando non inesplorati.

Il seminario intende proporre una riflessione su tali questioni a partire dalla discussione di ricerche specifiche.
L’obiettivo è quello di individuare alcuni modelli attorno ai quali si è organizzato l’insieme di eventi che nella vita delle persone precede il momento dell’accesso al lavoro, tra formalità e informalità delle pratiche.

PROGRAMMA

Prima del seminario
10.15
– Proiezione in anteprima della video-intervista a Luigi Falossi, con una introduzione del curatore Giovanni Contini

Prima sessione: Mutamenti e continuità
11.30
– Stefano Gallo (Istoreco Livorno) e Gilda Zazzara (Università Ca’ Foscari), Introduzione: i perché di un seminario
Luca Mocarelli (Università di Milano-Bicocca), Entrare al lavoro nelle città dell’Europa preindustriale. Corporazioni e lavoro libero tra teoria e prassi
– Anna Pellegrino (Università di Padova), Entrare in fabbrica / andare a bottega. Modelli, percorsi e agenzie dell’accesso al lavoro a Firenze fra artigianato e industria (1861-1922)
– Discussione coordinata da Franco Franceschi (Università di Siena)

 Seconda sessione: Mobilità territoriali
14.30
– Eleonora Canepari (University of Oxford), I mestieri della mobilità. Migrazioni e accesso al lavoro nella Roma moderna
– Paolo Barcella (Università di Bergamo), Gli italiani in Svizzera tra lavoro e formazione professionale
– Discussione coordinata da Stefano Musso (Università di Torino, Presidente SISLav)
– Pietro Causarano (Università di Firenze), Conclusioni

Firenze 3 giugno 2013
Aula Magna _ Dipartimento di Scienze dell’educazione e psicologia
via Laura 48

Pubblicato in SEGNALAZIONI Taggato con: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*